domenica 10 settembre 2017

Non-sé e impermanenza

Lo zen si presenta come il distillato del buddhismo. Esso contiene una vasta e complessa riflessione teorica, benché il suo centro sia la pratica di vita. Il senso del buddhismo zen è la liberazione mediante la comprensione e il conseguimento di un modo di vivere armonico. A Londra, quand'ero studente di filosofia, un insegnante zen, nel contesto delle sue lezioni, mi consegnò un manualetto dattiloscritto a uso dei monaci, dal quale – a trent'anni di distanza (anche se sono rimasto un mediocre meditatore) – traggo le seguenti sintetiche riflessioni.






I punti di partenza del buddhismo zen sono il non-sé (anatman) e l'impermanenza (anitya). Entrambi i termini indicano la mancanza di sostanza di tutte le cose: nessuna cosa sussiste per se stessa, ma tutto è interdipendente. Tutto è relazione. Questo vale per la nostra identità (non esiste un'identità fissa, bensì un composto di aggregati in continuo mutamento), per gli oggetti quotidiani con cui abbiamo a che fare, per i fenomeni macroscopici e microscopici, nonché per i pensieri e per le componenti della sfera affettiva. Il non-sé mette l'accento sulla privazione d'identità fissa e rigida, per cui – al contrario di quanto accade nella logica formale – A è non-A. Occorre a tal riguardo notare che, per lo zen, il linguaggio è sempre metaforico, pertanto esso indica, senza pretendere di afferrare. Il linguaggio è allusivo. L'impermanenza pone in rilievo il tratto di cambiamento nel tempo di tutte le cose. Nessuna cosa è identica a se stessa nel costante fluire del tempo. Vediamo come non-sé e impermanenza formano un movimento circolare. Tutte le cose (comprese la nostra soggettività e le alterità con cui di volta in volta c'interfacciamo) sono mancanti di un sé e cambiano continuamente. È bene, infine, a tal riguardo, osservare che Buddha sin dall'inizio ci mise in guardia dall'autorità della scrittura. E ci suggerì di vagliare ogni proposizione col nostro buon senso e con la nostra esperienza.

Mirko Bradley 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.